giovedì 13 febbraio 2020

QUESTA PICCOLA GRANDE ITALIA: ANDREA MANTEGNA e GIOVANNI BELLINI .

Quello proposto è uno straordinario dettaglio del dipinto di GIOVANNI BELLINI la " Presentazione al tempio " . Il dipinto venne realizzato dal Bellini nel 1460 e si tratta di una tempera su tavola , di cm. 80 x 105; oggi appartiene alla FONDAZIONE QUERINI STAMPALIA di VENEZIA . Veniamo al dettaglio , in esso sono raffigurati lo stesso Autore GIOVANNI BELLINI , a destra , ed il cognato ANDREA MANTEGNA !!. Entrambi artisti eccezionali le cui opere hanno caratterizzato in particolare il Rinascimento veneziano ed in assoluto il RINASCIMENTO e l'ARTE dell'ITALIA.*/ L'immagine è tratta da " BELLINI" - I capolavori del'Arte - Philippe Daverio / Collana CORSERA

lunedì 10 febbraio 2020

RIPRODUZIONE DEL DIPINTO DI A. MODIGLIANI : " Hanka Zborowska seduta, con un braccio sulla spalliera della sedia ".

L'Opera originale è un dipinto ad olio su tela di cm. 91 x 54 . Venne realizzato dall' ARTISTA LIVORNESE nel 1919 ed oggi appartiene alla MERION BARNES FOUNDATION ( Pennsylvania ).*/ Dalla lettura di Gino Di Grazia - web Altervista : " Jeanne Modigliani ( figlia di MODI ) descrive la donna come una figura dal volto pallido perfettamente ovale, < occhietti neri vicini alla radice del naso , collo sinuoso > , esattamente come appare nei ritratti dipinti da MODIGLIANI. I caratteri fisionomici essenziali di Hanka appaiono distillati dal pittore in pochi elementi descrittivi inseriti nelle forme pure e sintetiche...". */ La riproduzione proposta ( impostata nel 2017 e completata tra giugno e luglio 2019 ) è un dipinto ad olio su base colorata a tempera di cm. 45 x 27 ; il supporto è un cartone.

martedì 28 gennaio 2020

I COLORI DI ROMA : la BASILICA di SANTA SABINA

La Basilica fu fondata nel 425 d.C. e la sua realizzazione cancellò quanto era rimasto del " TEMPIO di GIUNONE REGINA ", che sorgeva nelle vicinanze e del quale sopravvivono 24 colonne bianche di marmo reimpiegate in SANTA SABINA .Stante la posizione che dall'alto dominava il corso del TEVERE, subì varie trasformazioni da fortilizio a residenza fortificata . Ne beneficiarono nobili famiglie quali i CRESCENZI. i SAVELLI -Tornata alla sua origine la chiesa nel 1219 venne donata al Fondatore dell'Ordine dei Predicatori, SAN DOMENICO di GUZMAN , al quale tutt'oggi è riservata la sua cella trasformata in cappella.

domenica 26 gennaio 2020

DEDICATO A JAN VAN EYCK - 2020

Con il 2020 si conclude il triennio che le FIANDRE hanno dedicato alla triade dei pittori più famosi della sua Storia: il RUBENS nel 2018, BRUEGEL il Vecchio nel 2019 e VAN EYCK nel 2020. Un Artista " nuovo " quest'ultimo ,non solo abile artigiano che supera la concorrenza, ma anche uomo di Corte ,che chiude il Medioevo e con il suo stile pittorico apre la rinascita quattrocentesca.

giovedì 23 gennaio 2020

AMEDEO MODIGLIANI - 24 Gennaio 1920

L' ARTISTA LIVORNESE muore a Parigi . Dedicargli questo post è il minimo che si possa fare . Un Artista italiano che ha inciso sulla STORIA dell'ARTE . E questo risultato dopo una vita breve e "tribolata" , caratterizzata da povertà e malattie . Vediamo se i mezzi di comunicazione del nostro PAESE , con in testa la RAI TV , si degneranno di dedicare alla triste ricorrenza adeguato spazio celebrativo . Sin'ora neanche una parola !

lunedì 20 gennaio 2020

RIPRODUZIONE DEL DIPINTO DI GIORGIO MORANDI : " Natura morta 1956 ".

L'Opera originale è un dipinto ad olio su tela di cm. 30 x 45 . L'ARTISTA BOLOGNESE lo realizzò nel 1956 ed oggi fa parte della raccolta del MUSEO MORANDI di BOLOGNA. In questa celebre natura morta , il rigore geometrico delle opere "morandiane" viene portato alle estreme conseguenze. L'Opera fa parte di una serie di dipinti di analogo impianto compositivo e formale che MORANDI realizza a partire dal 1953. La riproduzione ( impostata nel luglio 2018 e realizzata tra giugno e luglio 2019 ) è un dipinto ad olio su base colorata a tempera di cm. 25,5 x 39 ; il supporto è un cartone.

venerdì 17 gennaio 2020

A proposito del ruolo dell'ARMA DEI CARABINIERI...

...a tutela dell'ARTE ." Sono ormai cinquant'anni che il Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale agisce con successo in difesa dei beni culturali, contrastando il traffico illecito delle opere d'arte e il mercato delle falsificazioni. Anni che l'hanno vista protagonista di eccezionali ritrovamenti, tra i quali " La Madonna di Senigallia " di PIERO DELLA FRANCESCA o " Il giardiniere " di VAN GOGH , solo per fare qualche esempio..." ( di Furio Gallina ) .